Protocolli e accordi

Il “Centro non Vedenti” ha sottoscritto:

1) PROTOCOLLO D’INTESA con l’Ufficio Scolastico Provinciale di Brescia finalizzato ad assicurare e garantire al soggetto ipovedente e non vedente condizioni idonee alla frequenza, alla partecipazione alla vita della scuola e alla sua completa integrazione (14625/2012);

2) accordo con l’Amministrazione Provinciale di Brescia la quale, con deliberazione della giunta 835 del 09/09/1997, assegna al “Centro non Vedenti” i compiti di assistenza scolastica di cui all’art. 5 Legge 67/1993;

3) accordo con l’Ufficio Scolastico di Brescia per l’accreditamento del “Centro” ad agenzia di formazione riguardanti i possibili apporti delle nuove tecnologie informatiche nell’educazione del non vedente e il ruolo dell’educatore tiflologico nella scuola dell’autonomia (20/06/2000 prot.166 – 14/06/2001 prot.126);

4) accordo con Centro Territoriale di documentazione, risorse e servizi per l’handicap – Distretto scolastico 41 per l’organizzazione del lavoro di servizio di rete sul territorio (17/5/1999 prot.1711/c24);

5) protocollo d’intesa con la Fondazione R.Hollman (Centro di intervento precoce per bambini con deficit visivo) per uno scambio reciproco di informazioni sul piano scientifico, azioni e strategie di ricerca e di studio che favoriscano lo sviluppo, la maturazione o l’integrazione del disabile visivo e/o pluriminorato (12/06/2001 prot.119);

6) accordo con il reparto di neonatologia e patologia neonatale dell’Azienda Ospedali Civili di Brescia, per lo scambio reciproco di informazioni e segnalazioni (19/10/1998 prot.229);

7) convenzione con la Biblioteca Italiana per Ciechi di Monza per svolgere il ruolo di “Centro di Consulenza Tiflodidattica”, per la provincia di Brescia (i Centri sono presenti su tutto il territorio nazionale), avente il compito di facilitare la comprensione dei problemi reali dell’alunno minorato visivo (30/12/1999 prot.181);

8) convenzione con la Biblioteca Italiana per Ciechi di Monza per svolgere il ruolo di “Centro di Trascrizione testi Braille e ingranditi per ipovendenti” (anche questi Centri sono presenti su tutto il territorio nazionale), al fine di assicurare a tutti gli studenti l’adeguato materiale di studio in forza della Legge 20/1/94 n° 52 (15/09/1999 prot.4854);

9) convenzione con Università degli Studi di Verona per lo svolgimento del tirocinio professionale degli studenti del corso di laurea in Scienze dell’Educazione (29/09/2000 prot.279);

10) accordi con Università Cattolica di Brescia per lezioni rivolte ai frequentanti Corsi per Insegnanti di Sostegno;

11) accordi con Centri di Formazione Professionale e Cooperative per inserimenti protetti al lavoro, per l’erogazione di Servizi di Consulenza tiflopedagogica e tiflodidattica mirati per soggetti frequentanti con deficit visivo (coincidenti con gli anni formativi);

12) delega da parte della Provincia di Brescia alla realizzazione dei compiti istituzionali per quanto riguarda gli alunni non vedenti a seguito di rinnovo dell’ACCORDO-QUADRO DI PROGRAMMA PROVINCIALE PER LA INTEGRAZIONE SCOLASTICA DEGLI ALUNNI IN SITUAZIONE DI HANDICAP (2011-2016)